La violenza sulle donne e la percezione del problema

Questo quadro dal forte impatto emotivo fu dipinto da Frida Khalo nel 1935, dopo aver letto sul giornale di un marito che aveva accoltellato la moglie per gelosia. Al momento di difendersi l’uomo disse al giudice che aveva dato alla moglie solo “qualche piccola coltellata e nulla più”.

Il titolo dell’opera simboleggia proprio questa assurda frase di difesa.

L’uomo, con ancora il coltello in mano, è in piedi accanto al letto dove la donna, nuda, eccetto che per una scarpa, è morente e piena di ferite. Il sangue è addirittura a cornice del quadro.

Dal 1935 ad oggi molte cose sono rimaste uguali e molte sono cambiate.

Nella nostra serata di incontro vogliamo guardare le tante sfaccettature del problema della violenza sulle donne, con mente e cuore aperti: osserveremo il livello macro del contesto sociale-istituzionale di oggi, il piano delle relazioni uomo-donna, il micro dell’interiorità femminile.

E cercheremo anche alcuni spunti più luminosi, nella percezione del problema, forse rappresentati dalla pittrice con la colomba bianca e un po’ di luce su una parete.

Si tratta di esperienze positive, dalla Valle d’Aosta all’Australia, che danno un concreto aiuto in caso di violenza sulle donne e lavorano per inserire più umanità nei nostri difficili giorni.

Compito che nel nostro piccolo è possibile per ciascuno di noi.

Agli spunti offerti dalla nostra ospite seguirà il dibattito e, come di consueto, un piacevole momento conviviale. Ospite della serata la Dottoressa Tiziana Celli 

La partecipazione è gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 3481306203 anche tramite whatsapp; green pass obbligatorio.

Offerta libera e consapevole

I fondi raccolti saranno devoluti a sostegno di attività a favore di donne maltrattate prese in carico da progetti
di cura sviluppati sul territorio.

Un sentito grazie a chi parteciperà e darà il proprio sostegno all’iniziativa.

Aosta, 9.10.2021 La Presidente Laura Pia Lodi Zonta Club Aosta Valley

Torna su